Buon 8 marzo!

In occasione della Festa della donna si parla di gender gap e come l’economia tradizionale riservi un trattamento impari al “gentil sesso”.
Fino a cent’anni fa si pensava che le donne non potessero nemmeno occuparsi di imprenditoria, questa eredità culturale è dura a morire. Passi avanti ne sono stati fatti e importantissimi, ma bisogna perseverare.
Cercate una economia che valorizzi il lavoro delle donne? Ecco a voi il commercio equo e solidale:

☑️Il 65% dei lavoratori delle organizzazioni italiane di Commercio Equo e Solidale sono donne
☑️Il 36% dei Presidenti delle organizzazioni italiane di Commercio Equo e Solidale sono donne
☑️In queste organizzazioni con presidenti donne, la percentuale di lavoratrici donne sale al 80% dei lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *