L’OLIO DELLE COOPERATIVE

Fino a martedì 9 maggio sarà possibile prenotare le latte di Olio delle Cooperative, prodotto da aziende che utilizzano un’agricoltura biologica, sostenibile e che si prendono cura del territorio e dei suoi abitanti.

Per prenotare scrivi a info@giustoscambioimola.it oppure telefona al numero 0542 27129 dalle ore 8.30 alle 13.00.

LE TRE COOPERATIVE PRODUTTRICI

La cooperativa Agrinova è nata inizialmente come cooperativa ortofrutticola, in quanto il prodotto conferito dai primi soci era costituito solamente da agrumi. Si trova a Caulonia, un centro della costa ionica-reggina, ubicato a 70km da Catanzaro e a 130 km da Reggio Calabria. La cooperativa può contare su personale specializzato per l’assistenza tecnica ai produttori, alla gestione del prodotto in magazzino, all’amministrazione e alla vendita. La coltivazione delle olive dei soci Agrinova interessa il territorio della costa jonica dell’alto reggino e basso catanzarese.

La produzione, che segue il metodo biologico, avviene in campagna e con olive 100% italiane. Le varietà principali coltivate dai soci sono: la Geracese; la Carolea; la Sinopolese; l’Ottobratica; e altre varietà in quantità minore. La trasformazione delle olive in olio avviene in frantoi a ciclo continuo ad estrazione a freddo, ubicati tutti nei pressi degli stessi oliveti, garantendo l’estrazione dell’olio nella stessa giornata della raccolta.

Olio extra vergine d’oliva latta – 5lt: € 78,00
Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 3lt: € 54,00
Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 5lt: € 85,00

Maggiori informazioni sulla cooperativa



L’olio di oliva extravergine Valdibella è prodotto con le olive coltivate nelle terre dei soci della cooperativa situate nei Comuni di Camporeale e di Monreale in Sicilia. L’ulivo ben si adatta al clima mediterraneo e ai diversi tipi di terreno. Gli uliveti sono piantati in collina per evitare che l’acqua ristagni in suoli di natura diversa, generalmente di tipo misto con un buon contenuto di argilla.

La coltivazione degli ulivi avviene secondo il metodo biologico, e le varietà coltivate sono: CerasuolaNocellara del BeliceBiancolilla. La raccolta è manuale e comincia al tempo della prima maturazione, in genere tra il 10 e il 15 Ottobre e si protrae sino al 15-20 Novembre. L’estrazione avviene a freddo entro le 24 ore dalla raccolta e segue il metodo a ciclo continuo.

Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 3lt: € 58,00
Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 5lt: € 85,00

Maggiori informazioni sulla cooperativa



L’olio “Antico Frantoio del Parco” è il risultato di un progetto nato su iniziativa di cooperativa sociale Chico Mendes, cooperativa agricola Frantoio del Parco e Legambiente, alle quali nel 2016 l’Ente Terre Regionali Toscane ha affidato in concessione per 10 anni un antico uliveto e un frantoio abbandonati da anni, con l’obiettivo di recuperare il terreno e riattivare l’intera struttura produttiva. La proprietà si estende per circa 200 ettari tra Rispescia e Alberese (GR) all’interno del meraviglioso contesto del Parco naturale della Maremma.

Di questo antico uliveto 150 ettari sono certificati biologici. Nelle varie fasi produttive, durante tutto l’anno, vengono impiegate persone con diverse fragilità alle quali viene offerta un’occasione di guadagno e formazione. Questo olio extravergine biologico è un blend di diverse varietà di olive tipicamente toscane: leccino, frantoio, pendolino e moraiolo che danno all’olio un gusto intenso e corposo.

Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 3lt: € 58,00
Olio extra vergine d’oliva latta – bio – 5lt: € 85,00

Maggiori informazioni sulla cooperativa

Eventi da non perdere

Inauguriamo oggi la rubrica degli eventi. Ogni mese pubblicheremo un post di riepilogo delle iniziative in programma a Imola e dintorni che vogliamo promuovere perchè o sono organizzati da noi (ovviamente 🤓) o perchè pensiamo che siano portatori sani di idee positive. Se volete segnalare qualche evento scriveteci a info[at]giustoscambioimola.it

Partiamo con le iniziative a cavallo tra settembre e ottobre.

Graffti Bike

L’archietetta Elisa Spada ha curato un percorso ciclabile all’interno di Imola per ammirare i graffiti che grazie al progetto Restart arricchiscono la città. Per domani pomeriggio ore 18.00 è stato organizzato un tour guidato in collaborazione con Appennino Bike: partenza dal Caffè della Rocca e arrivo all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Dicono del progetto:

« Sovrapponendo la mappa dei percorsi ciclabili del Comune di Imola e la google maps con la localizzazione di tutte le opere di sreet art realizzata da RestArt Urban Festival è stato definito un percorso ciclabile della lunghezza di 12Km che consente di toccare la maggior parte dei luoghi della street art imolese nonchè scoprire, pedalando, alcune delle principali emergenze turistiche della città di Imola (Rocca Sforzesca, Palazzo Tozzoni, Autodromo). »
Graffiti Bike

Il progetto ci piace perchè dimostra che le nostre preziose piste ciclabili non sono solo strumento per viabilità ordinaria, ma diventano un percorso culturale e apre la strada, non solo metaforicamente, al turismo ciclabile. Però siccome tra di voi ci sono anche i culi pesanti, ricordiamo che fino al 30 settembre c’è la mostra fotografica di Elisa al Caffè della Rocca.

Del perchè ci sia tanta affinità tra l’associazione San Cassiano e una architetta imolese, lo scoprirete nelle prossime puntate.

Meet the disigner

Conosciamo bene gli amici di Etico, un negozio di abbigliamento che propone linee di abbigliamento attente all’ambiente e ai diritti dei lavoratori. Le collaborazioni con loro sono nate tempo fa e proseguono tuttora perchè non possiamo che condividere l’attenzione per una moda bella e sostenibile. In occasione di Una notte in centro, propongono per le 18.00 l’appuntamento Meet the disgner , rassegna partita lo scorso giugno per per fare conoscere nuove produzioni dal basso. Questa settimana, inaugurazione dello spazio dedicato a Mrs Polly Lucite con bjoux ispirati agli anni ’50.

Il progetto di Etico ci piace perchè abbraccia una filosofia a noi cara e propone abbigliamento in contrasto con i dettami dell’indossa e getta. Per di più se fate un salto in bottega, trovate anche gioielli e accessori del commercio equo e solidale.

Incontro pubblico col Professor Stefano Zamagni

Incontro con il professo Stefano Zamagni martedì 1 ottobre 2019, Piazza Matteotti 8, Imola

E’ un po’ presto, ma ci teniamo molto che veniate quindi vogliamo avvisarvi per tempo.
In occasione del trentennale dell’Associazione San Cassiano “Giusto Scambio”
e del “Comitato Sao Bernardo” martedì 1 Ottobre 2019  ci sarà un incontro pubblico col Professore Stefano Zamagni dal titolo “Riforma del terzo settore: nodo strategico per una società in trasformazione”. Per chi non lo conoscesse, è un economista e presidente dell’Accademia Pontificia delle scienze sociali. Oltre ai suoi titoli, aiutano le sue parole a spiegare chi sia

«La crisi dimostra il fallimento dei modelli economici che hanno dominato negli ultimi decenni e prova che è ormai necessario riscrivere i manuali di economia. C’è un contesto nuovo ed è il modello dell’economia civile di mercato ciò a cui dobbiamo guardare». 
Stefano Zamagni .

Insomma, l’intervento di un economista che mette in discussione gli attuali modelli economici è senz’altro interessante da ascoltare, per di più se spiega come le associazioni possano avere un ruolo centrale nell’economia del futuro. L’incontro sarà alle ore 21 presso la Sala grande primo piano Palazzo Sersanti in Piazza Matteotti, 8 a Imola.
Appuntatelo in agenda!

Foro by Eric Rothermel suUnsplash